Il Milite non più ignoto

L’ Associazione Nazionale Alpini, in occasione del centenario della Grande Guerra, intende ricoprire il ruolo di primo piano che le spetta attraverso un grande progetto rivolto alle scuole secondarie di primo e secondo grado.
Centenario della Prima Guerra Mondiale
Centenario della Prima Guerra Mondiale

Il progetto “Il Milite non più ignoto” vuole essere un’indagine storica sul primo conflitto mondiale che, a partire dai nomi dei caduti incisi sui monumenti presenti nelle piazze delle nostre città, ricostruisca la vita e il sacrificio dei soldati italiani morti durante il primo conflitto mondiale.

Il termine monumento deriva da mens (memoria) e da monere (far ricordare), pertanto il monumentum, così come lo definisce lo storico francese Jacques Le Goff nel suo saggio Documento/Monumento, “è un segno del passato, attraverso il quale è il passato stesso che si manifesta, mediante segni concreti, cose, nomi, oggetti che perpetuano il ricordo”.

Col tempo infatti si corre il rischio che la prima guerra mondiale sia vissuta, specie dalle giovani generazioni che non hanno avuto testimonianze dirette, come un evento lontano e quasi leggendario. Una sorta di gigantesco romanzo popolato di soggetti immaginari. Quelli che vivono e muoiono senza dolore e senza particolari conseguenze.

Per scongiurare questo oblio, è nato il concorso “Il Milite non più ignoto”

Il progetto, indetto dall’Associazione Nazionale Alpini in collaborazione con il Ministero della Difesa, invita docenti e studenti, ad esplorare il tema della Prima Guerra Mondiale, attraverso l’adozione di uno o più Monumenti ai Caduti (a seconda della dimensione del centro urbano di riferimento) presente sul loro territorio.

Un percorso di ricerca che assume il sapore di un viaggio nel tempo, attraverso il recupero dei dati e delle informazioni dei nomi incisi sul monumento, viene man mano riportato alla luce il contesto umano, storico e culturale che ha caratterizzato quel periodo e la vita dei tanti eroi che hanno sacrificato la loro vita.

Il concorso è rivolto alle scuole statali e paritarie primarie e secondarie di I e II grado e dopo il successo dello scorso anno, a ottobre si sono riaperte le iscrizioni per parteciparvi.

Bando di concorso, moduli di partecipazione, materiale didattico e di approfondimento sono disponibili su:

Link esterno www.milite.ana.it

Le iscrizioni si sono aperte il 1° ottobre 2016 e chiuderanno il 31 marzo 2017.

Se ti piace condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *