Tiziano Chierotti 4 anni dalla morte

Tiziano Chierotti era un Caporal Maggiore del 2° Regg. Alpini, morto in uno scontro a fuoco a Bakwa in Afghanistan.
Il c.m. Chierotti
Il c.m. Chierotti

Il Caporale Maggiore Tiziano Chierotti veniva a mancare il 25 ottobre del 2012, coinvolto in un conflitto a fuoco nel distretto di Bakwa in Afghanistan. Sono passati 4 anni da quel tremendo giorno in cui militari italiani, impegnati in un’attività di pattuglia del villaggio di Siav, furono attaccati da un gruppo di insorti.

Lo scontro a fuoco nel villaggio di Siav, a 20 chilometri dalla base del Secondo reggimento alpini a Bakwa, fu scatenato dalle armi di due militari afghani rinnegati, probabilmente talebani infiltrati, che tesero un agguato alla pattuglia italiana.

Nella sparatoria durata una quindicina di minuti uno dei militari rinnegati fu ucciso ma l’altro riuscì a fuggire con i miliziani. Gli uomini del Secondo plotone risposero al fuoco nemico senza coinvolgere gli abitanti del villaggio, ma Chierotti fu colpito senza scampo.

Il feretro ai funerali solenni
Il feretro ai funerali solenni
La commemorazione

Domenica scorsa 23 ottobre si è celebrata, nella Chiesa Parrocchiale di S. Giuseppe e S. Antonio di Arma, una Santa Messa in suo ricordo, nel quarto anniversario dalla sua scomparsa. Una cerimonia molto toccante che ha visto la partecipazione delle autorità civili e militari che ancora una volta, si sono strette attorno alla famiglia di Tiziano.

La chiesa era gremita, come ogni anno, di concittadini della famiglia Chierotti, giunti per commemorare il giovane militare morto. Al termine della funzione in Chiesa è seguita la visita al cimitero civico di Taggia dove il 2° Reggimento Alpini ha reso gli Onori Militari.

In questi anni numerose sono state le manifestazioni, le commemorazioni e le testimonianze volte a ricordare Tiziano. Il bel monumento nel cimitero di Taggia, l’intitolazione di una piazza a suo nome, ad Arma di Taggia, e non ultimo l’uscita del libro “Tiziano Chierotti…Presente!”. Un tributo scritto dalla Prof.ssa Franca Soracco Mazzei in cui l’autrice ha voluto raccogliere una serie di ricordi, riflessioni, pensieri e testimonianze di chi ha conosciuto in vita Tiziano Chierotti, un ragazzo dal sorriso esplosivo e luminoso.

Se ti piace condividi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *