Neve e ghiaccio per raggiungere l’area tamponi alla fiera. Arrivano gli alpini e risolvono la situazione

I volontari al lavoro per mettere in sicurezza l'accesso
I volontari al lavoro per mettere in sicurezza l’accesso

La pulizia spettava a chi ha affittato il padiglione (Ausl). Piacenza Expo, venuta a conoscenza del problema ghiaccio e neve, ha chiamato in aiuto la protezione civile. Le Penne Nere hanno messo in sicurezza l’area.

Avevamo riportato ieri le lamentele di un nostro lettore che faceva presente la situazione davanti al padiglione di Piacenza Expo adibito a centro per l’effettuazione dei tamponi. La neve ed il ghiaccio rendevano infatti difficile e pericoloso il percorso fino all’area interna.

Il padiglione è attualmente locato all’azienda Usl di Piacenza a cui, pare di capire, sarebbe spettata la pulizia esterna. Visto però che nessuno interveniva la direzione dell’azienda fieristica ha chiesto aiuto agli alpini che, come sempre, hanno risolto la situazione in un batter d’occhio.

“Siamo dispiaciuti – scrive Piacenza Expo – per i disagi subiti dagli utenti che questa mattina, per poter fare il tampone anti Covid nei locali del Padiglione 3 di Piacenza Expo, sono stati costretti a percorrere alcune decine di metri su un accesso pedonale parzialmente ghiacciato e ricoperto da neve.

I volontari al lavoro per mettere in sicurezza l'accesso
I volontari al lavoro per mettere in sicurezza l’accesso

Appena abbiamo saputo di questo disservizio – conseguente al mancato intervento di pulitura e di spalatura della neve, onere che non competeva a Piacenza Expo ma alla realtà che ha attualmente in utilizzo il Padiglione stesso – ci siamo tempestivamente attivati tramite il Comune di Piacenza, la Protezione Civile e l’Associazione Alpini, il cui intervento di spalatura e di pulizia ha garantito, in poco tempo, un accesso fruibile e senza alcun pericolo (come testimoniano le foto allegate)”.

“Ancora una volta, quindi, Piacenza Expo si è messa a disposizione del territorio così come già fatto più volte nel corso di quest’anno segnato dall’emergenza sanitaria ancora in atto. Lo ha fatto oggi, colmando una lacuna altrui, e continuerà a farlo anche in futuro mettendo le proprie strutture – soprattutto per necessità di distanziamento interpersonale – a disposizione di Enti e Associazioni del territorio che ne potranno avere necessità”.

https://www.piacenzaonline.info/neve-e-ghiaccio-area-tamponi-expoa-arrivano-gli-alpini-e-risolvono-la-situazione/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *